• Umberto Tagliaferri
  • Stefano Tenti
  • Marco Vignolo
  • Via Vittorio Veneto 8, 42121, Reggio Emilia

La presenza della Fraternità san Carlo a Reggio Emilia inizia il 10 dicembre 2012, quando don Simone Gulmini, don Daniele Scorrano e il seminarista Davide Matteini sono chiamati ad accompagnare, con la costituzione di una nuova casa, la missione del neoeletto vescovo Massimo Camisasca, che fa il suo ingresso nella diocesi di Reggio Emilia-Guastalla il 16 dicembre dello stesso anno. La missione dei membri della Fraternità è rivolta a sostenere il ministero del vescovo, attraverso la cura della sua segreteria e della sua casa. Si tratta perciò di una missione particolare che, se da un lato è chiamata a svolgersi nella discrezione e nel nascondimento, dall’altra ha un respiro che abbraccia tutta la diocesi, ricca di storia, di fede e di opere. Un territorio in cui, già a partire dalla vicenda di Matilde di Canossa, la storia della Chiesa e quella politica e sociale si sono spesso intrecciate e fecondate a vicenda. Una Chiesa ricca di testimoni della fede e di santi, tra cui il Beato seminarista martire Rolando Rivi. Insieme ai sacerdoti, sin da subito anche le Missionarie di san Carlo hanno prestato la loro opera per la cura della casa del Vescovo.

Leggi anche

Tutti gli articoli